In Piazza contro l’omofobia

Tanti colori per contrastare il grigio piovoso della giornata e il grigiore delle menti chiuse, ottuse o semplicemente disinformate.

Il 17 scorso, facce, capelli, striscioni, voci, slogan, rabbia e gioia hanno percorso le strade centrali di Bari per poi confluire in piazza del Ferrarese, dove si sono avvicendati interventi, i “perché”, i “cosa proporre” e anche brevi performances di denuncia di atteggiamenti omofobici.

L’UAAR è stata presente. Perché i maggiori impedimenti alle conquiste laiche e pienamente democratiche in questo Paese sono causate dalla religione invadente nelle istituzioni; dalla mancanza di rispetto delle scelte personali – in Italia soprattutto da parte della Chiesa cattolica.

È una condanna che spesso deriva dalla lettura delle condanne bibliche.

Dai vescovi ai parroci ai catechisti, è un martellante intervento che non ha rispetto soprattutto della LIBERTA’ di ESSERE / LIBERTA’ di AMARE. Le religioni insistono con affermazioni regressive, offensive, che generano leggi monche, parziali, di impronta clericale.

Affermazioni che vanno in senso contrario al rispetto di ciascuno e al rispetto delle differenze, che spingono a fenomeni di bullismo verso il “diverso” e all’omofobia.

E purtroppo gli effetti devastanti sono noti anche alla cronaca. Non abbiamo dimenticato il recente suicidio del giovane barese (?) né i tanti casi di disperazione di chi non si sente accettato nelle proprie scelte individuali.

A causa dell’omofobia ancora oggi persone omosessuali e transessuali subiscono violenze fisiche e verbali.

Valutiamo come un buon passo in avanti la recente legge sulle UNIONI CIVILI, senz’altro positiva se si guarda indietro, ma la riteniamo PARZIALE se si guarda a tutte quelle potenzialità che restano ancora chiuse a chiave dietro qualche porta ideologica repressiva e regressiva.

L’UAAR è scesa in piazza anche per chiedere a gran voce una legge nazionale che punisca ogni atteggiamento omofobico, al pari dell’aggravante degli insulti di stampo razzista.

Maria Schirone, coordinatrice UAAR Bari

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...