Da Milano con furore: Gli Svitatei al II WEUG

C’era tanta Bari questo weekend, a Milano. Non per via dei tanti baresi lì trasferitisi negli anni, non per la titolare del tabacchino a Milano Centrale (barese) incontrata dai nostri giovani rappresentanti e nemmeno perché distribuivano birra Peroni omaggio nella stessa stazione, ma per via del tema scelto quest’anno dall’annuale raduno Uaar Giovani: satira e comunicazione.

E’, questo, un tema su cui il circolo di Bari è stato ed è pioniere nella galassia UAAR, grazie alla sua web-radio, attiva da più di quattro anni e con ormai 20.000 e più di ascolti alle spalle. Comunicare temi a noi cari quali laicità, diritti civili, superstizioni e soprusi religiosi è il cavallo di battaglia, in particolare, della più “vetusta” delle nostre trasmissioni, “Gli Svitatei“, speaker Dino di Tinco e Michele Lacriola. E proprio grazie a questo primato barese, sono stati loro ad essere tra i chiamati alla realizzazione di questo grande incontro, cui hanno partecipato dei veri e propri “Grandi Maestri” della satira contemporanea italiana, quali Giampietro Belotti (noto come “Il Nazista dell’Illinois“) e Daniele Fabbri e Stefano Antonucci (autori di “Quando c’era LVI“, “Gesù, la Trilogia” e “V for Vangelo“), oltre una relatrice d’eccezione che di come si fa comunicazione se ne intende, ovvero la giornalista Chiara Lalli (autrice di “Tutti Pazzi per il Gender“).

I nostri Svitatei, invece, assieme a Stefano Reitano, hanno curato la parte dedicata ai laboratori, tutti incentrati sulle competenze grafiche di Stefano (Photoshop: che strumento per la satira!) e sull’esperienza radiofonica dei nostri (Satyricon 2.0: comunicazione e satira nell’era del web). In particolare, quello dei nostri due speakaer ha visto la creazione, da parte degli altri ragazzi, di un ottimo format radiofonico che verrà trasmesso nella prossima puntata de “Gli Svitatei”, che invitiamo per questo a non perdere 😉

Spettacolare è stata, poi, la visita al Museo Civico di Storia Naturale, dove i giovani uaarini hanno ripercorso non solo la storia della vita sulla Terra, ma anche il viaggio del Beagle su cui era Darwin, percorrendo passo dopo passo, reperto dopo reperto, scenario dopo scenario il percorso che portò lo scienziato inglese a formulare la sua celeberrima teoria dell’evoluzione. Un’esperienza magnifica e ricca che tutti, bambini ma anche adulti, dovrebbero fare almeno una volta nella vita.

Ma tante emozioni ha regalato questo secondo WEUG: incontri coi pastafariani, serata ai Navigli e al Duomo insieme ai tifosi di Atletico e Real Madrid, convenuti nella città lombarda per la finale di Champions League,confronti inaspettati con attivisti politici e sopratutto la gioia di poter godere della compagnia della più famosa celebrità UAAR…. Oddifredi (miracolosamente apparso)? No, Giovanni Gaetani, filosofo camusiano nonché concorrente della nota trasmissione Masterchef Italia! =)

In particolare, i nostri giovani soci hanno reperito i primi esemplari di un nuovo progetto targato UAAR Bari: una biblioteca di circolo, tanto cartacea quanto digitale, che avrà anche una sezione molto….divertente, diciamo. Ma non vogliamo spoilerarvi nulla. Concludiamo solo dicendo che molte idee e proposte organizzative sono venute fuori da questa due giorni milanesi, per cui ci auguriamo che il massimo sostegno venga dato alle iniziative di questi giovani in tutti i circoli d’Italia, il nostro compreso.

Stay tuned, stay UAAR!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...