We LAIC Pride

Si è conclusa Sabato 2 Luglio con la Parata conclusiva a Taranto la Pride Week Pugliese, organizzata dal Coordinamento Regionale Puglia Pride in collaborazione con le varie associazioni aderenti, tra cui anche noi dell’UAAR.

Circa duemila persone provenienti da tutta la Puglia  hanno sfilato per le vie centrali della città reclamando con orgoglio il diritto di “essere liberi di essere e liberi di amare“. “Due Mari di diritti” era lo slogan della manifestazione, quei diritti ancora non riconosciuti al 100% in Italia. Noi dell’UAAR eravamo presenti con i  coordinatori dei circoli di Bari , Lecce e Taranto (Maria Schirone, Mino MattiaGiuseppe Malatesta), il Coordinatore Regionale UAAR (Giovanni Gentile) assieme ai tanti attivisti, alle bandiere e gli striscioni a sostegno dei nostri amici Gay. Alcuni nostri striscioni recitavano : “WE LAIC PRIDE“, oppure “PER RISPETTARE I GAY NON ASCOLTARE GLI DEI” .Un’esperienza stupenda che ci accomuna nella lotta contro le ingerenze di quella Chiesa Cattolica che tenta di tenerci inchiodati sotto il proprio controllo, come se vivessimo sotto la monarchia vaticana e non in una Repubblica che è e deve essere laica. Per le vie della città festosa si è avuta davvero la sensazione che “Uniti si è davvero più forti”.
Non sono mancate alcune squallide scene al passaggio davanti ad alcune chiese, ad esempio al passaggio del corteo le campane di una chiesa han “suonato a morto”; in un altro caso i fedeli di una chiesa dapprima incuriositi del nostro festoso frastuono sono usciti sul sagrato e non appena hanno notato che si trattava del corteo del Gay Pride si sono rifugiati in chiesa chiudendo le porte di accesso. Atti ostili che giustificano ancora di più la nostra presenza sul territorio e che ci danno motivi in più per lottare per la laicità dello Stato.
E’ stato davvero entusiasmante vedere uomini, donne e bambini sfilare tutti assieme. La città ha risposto bene, gente che salutava e ballava sui balconi e fuori dai negozi, insomma un clima festoso in una città che si riscopre più aperta che bigotta e/o omofoba.
E’ stato bello sentire l’intervista ad una mamma che ha insegnato al figlio che la parola amore è universale. E’ stato bello vedere quel bambino con un disegno fatto con i colori dell’arcobaleno sfilare insieme a noi.
Il corteo e’ partito alle 17.30 circa dal Parco Archeologico delle Mura antiche per poi proseguire nelle vie centrali della città fino ad arrivare sulla rotonda del lungomare Vittorio Emanuele, dove era presente un maxi palco su cui le varie associazioni presenti ( AGEDO, AMNESTY INTERNATIONAL, ARCIGAY, ARCILESBICA, FAMIGLIA ARCOBALENO, UAAR etc etc) hanno potuto prendere la parola salutando Taranto e il suo splendido panorama che al tramonto offriva uno spettacolo naturale col sole rosso che si adagiava pian piano sul mare rendendo l’atmosfera davvero eccezionale. Erano presenti, tra gli altri, la deputata di Sinistra Italiana Donatella Duranti, rappresentanti sindacali (CGIL e UIL) ed esponenti dei Verdi e di altre associazioni come il Wwf e Arciragazzi, la Garante dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza Rosy Paparella, l’assessore al Welfare del Comune di Bari Francesca Bottalico e la presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Bari, Alessandra Anaclerio . Assente l’intera giunta comunale di Taranto.
Per l’Uaar Bari è stata l’onda conclusiva, partita già il 30 giugno con la partecipazione al BARI-Pride, sulla rotonda del lungomare con un banchetto informativo e un intervento nel dibattito tra il pubblico, sulle condanne bibliche, l’omofobia e la misoginia della Chiesa cattolica. Numerose le persone avvicinatesi al nostro tavolo informativo ove erano disponibili depliant e gadget vari inerenti la nostra attività sul territorio.
Michele Amendolagine
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...